Le tre principali attitudini del successo!

In qualunque cambiamento o progetto, dopo aver visualizzato e compreso quali possano essere le fasi iniziali di realizzazione, è necessario fare il primo passo. Sembra ovvio quanto detto, tuttavia non è affatto così!

Non è un caso se il 90% delle idee "muore" prima della propria realizzazione.

Focalizziamoci meglio su un particolare: le idee nascono e si disperdono nella nostra mente, attraverso un flusso consapevole o inconsapevole; durante l'elaborazione di questo flusso le nostre convinzioni limitanti, la nostra visione della realtà e di noi stessi orientano l'attenzione su una serie di aspetti limitanti che vengono utilizzati come alibi per rinunciare all'azione. Il "blocco iniziale" che conduce alla rinuncia può essere la previsione di un possibile ostacolo, la focalizzazione su determinate necessità economico-logistiche o semplicemente la mancanza, consapevole o meno, di fiducia nelle proprie capacità.

La focalizzazione su questi aspetti o “alibi” genera un disordine emotivo e mentale che induce a non agire, conducendoci alla rinuncia permanendo nella nostra zona di comfort.

È davvero raro ideare e definire un progetto senza che vi siano dubbi e perplessità, tuttavia uscire dalla fase di dubbio e di paura, indotta da una repentina alterazione della nostra prospettiva, significa superare quelle sabbie mobili che trattengono gran parte delle persone che vorrebbero intraprendere un cambiamento.

È opportuno ricordare che non si può materializzare un sogno o raggiungere un obiettivo in un istante. Qualsiasi cosa vogliate fare o realizzare potrà divenire realtà solo se svilupperete queste tre attitudini:

  • L'attitudine ad agire, indipendentemente dai condizionamenti limitanti imposti dalla nostra mente, dalla paura o da chiunque altro possa esercitare su di noi un condizionamento.
  • La capacità di ammettere i propri errori imparando da essi.
  • La perseveranza, ovvero, citando la definizione presente nelle nostre app: “la capacità di essere tenaci nel lungo periodo, procedendo in direzione dei nostri intenti anche quando imprevisti, ostacoli, noia e sfiducia sembrano prevalere sulla nostra speranza di realizzazione”.

Solo queste tre attitudini faranno di noi una persona di successo, in grado di fissare gli obiettivi con chiarezza, superare gli ostacoli e raggiungerli e le nostre app possono aiutarvi a svilupparle.

Written by : PersonalCoachProject

Claudio
Vorrei tanto realizzare, ormai già da molto tempo, un progetto che ritengo possa essere vincente, purtroppo devo ammettere che non ho una natura "Organizzativa" e mi perdo in mille pensieri riguardo ai rischi economici, gli ostacoli e alla capacità di gestire tutte le variabili cui potrei andare incontro.

Ho sempre avuto paura di agire alla cieca e finché non mi sento sicuro, non riesco proprio a trovare la forza di agire.

Personal Coach Project
Ciao Claudio, l'esperienza che hai vissuto o che stai vivendo è, in verità, molto preziosa, perché mette in risalto una serie di spunti di confronto e riflessione che approfondiremo subito.

L'approccio mentale e la pianificazione nei confronti di qualcosa che vorremmo realizzare, evidenzia subito le nostre credenze più intime sulla visione che abbiamo di noi stessi e della vita.

Non starò qui a dirti di agire ad ogni costo e di rischiare perché la vita va vissuta per forza in un certo modo.
Credo, in tutta onestà, che sia sempre una violenza, o comunque un interventismo eccessivo, entrare nel modus operandi del "fai quello" e del "non fare questo".

Preferisco andare ancora più in profondità e farti notare come la mente abbia di fatto il compito di generare pensieri. Sempre e comunque.

Quando pensi al tuo obiettivo, la mente macina e rimacina ogni possibilità, e se il nostro desiderio non è già un work in progress, finiamo sempre a transtullarci nei dubbi e nelle perplessità riguardanti quello che potrebbe accadere intraprendendo nuove azioni.

Una dinamica di questo tipo non è assolutamente anomala, anzi è a tutti gli effetti la norma.
Dobbiamo conoscere bene i meccanismi inibitori della mente, proprio per non farci incatenare da essi e poter agire liberamente.

Sai Claudio, realizzare un progetto è un po' come fare un tuffo, si prende in considerazione l'altezza da cui ci si tuffa e la profondità del mare per assicurarsi di non farsi male, ma, arrivati a questo punto, bisogna avere coraggio e buttarsi.

ATTENTO, NON TI STO DICENDO DI AGIRE SEMPRE E COMUNQUE, MA TI VOGLIO SOLO RICORDARE CHE DOPO UNA POSITIVA PIANIFICAZIONE DI UN OBIETTIVO, INDULGERE ANCORA NEI PENSIERI TI PORTERÀ A NON ENTRARE MAI IN AZIONE.

In ogni applicazione di Personal Coach Project® ricordiamo sempre quanto sia difficile vedere l'intero cammino di progressione e realizzazione dei nostri sogni ancor prima di aver compiuto il primo passo.

I dubbi, gli imprevisti e i possibili ostacoli potranno sempre intralciare il nostro cammino, ma sarà sempre e solo il nostro atteggiamento globale, improntato alla positività, alla consapevolezza e alla Problem Solving a permetterci di superare ogni difficoltà. A tal proposito ti consigliamo l'app Obiettivi e Successo, appositamente strutturata per chi desidera raggiungere i propri obiettivi; al suo interno troverai molte tecniche e tanto altro.

5000 Characters left


 

 

 

LO SAPEVI CHE

  • Lo sapevi che negli Stati Uniti a gran parte delle squadre sportive affiancano un Coach che gestisce gli aspetti più individuali della squadra per creare fiducia e sicurezza in ogni sportivo?
     
 
 
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

FOLLOW US

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Chiudi', proseguendo nella navigazione o effettuando qualunque altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.